Caduta dei capelli: possibili cause e prevenzione

La caduta dei capelli è uno degli incubi più ricorrenti, tanto per gli uomini quanto per le donne.

La caduta dei capelli è uno degli incubi più ricorrenti, tanto per gli uomini quanto per le donne. Ognuno, infatti, guardandosi allo specchio mira ad avere una chioma folta e forte capace di incorniciare il volto dando lui luce. Come possiamo, quindi prevenire la caduta dei capelli? Quali sono le cause che potrebbero portare alla loro perdita? Vediamolo insieme.

Perdita capelli? Cause e rimedi

Non è una novità che i capelli sono simbolo di bellezza. Sin dai tempi antichi donne e uomini amavano curarli, acconciarli, tagliarli e con il tempo anche colorarli, cercando di dare spazio ad una parte del corpo capace di dare, senza dubbio, un tocco di originalità alla propria persona. I capelli, però, non sono solo estetica, questo è bene ricordarlo. Questi sono annessi cutanei che seguono delle regole e un vero e proprio ciclo vitale: crescono, cadono e rinascono continuamente. Ed è quindi in questo semplice e lineare continuum che bisogna prendersi cura della cute e farlo con estrema attenzione.  

Conoscere i propri capelli, le loro debolezze e il loro ciclo di vita è essenziale al fine di utilizzare i giusti prodotti. L’utilizzo di shampoo, creme o balsami non adatti non faranno altro che danneggiare la cute, ma anche le punte del capello. La scelta invece di un prodotto mirato aiuta a sostenere e supportare la chioma, anche e soprattutto in periodi di forte stress e/o debolezza. In questi casi, però, è comunque bene ricordare che la caduta dei capelli è normale, sempre se non troppo prolungata nel corso tempo. 

La caduta, infatti, è un fenomeno più che naturale e che rispecchia a pieno le tre fasi del noto ciclo “nasci, cresci, muori”. Queste, dal punto di vista più tecnico scientifico, sono note con i seguenti nomi:  

  • Anagen: con questa si intende la prima delle tre fasi di crescita del capello, che dura anche fino a 7 anni;
  • Catagen: seconda delle tre è la fase della fisiologica interruzione delle funzioni vitali del capello, che notoriamente dura fino ad un massimo di 15 giorni;
  • Telogen: la fase terminale, l’ultima delle tre, riguarda il riposo funzionale del capello, che dura dai 90 ai 100 giorni e che si conclude con la caduta al fine di dare spazio a capelli, quelli che ricominceranno il giro partendo dalla fase Anagen. 

È quindi sempre opportuno tenere a mente che la caduta dei capelli non rappresenta nulla di drammatico, in quanto è semplicemente fisiologico: parliamo di un ciclo naturale che si ripete con una media di 20 volte durante l’intera vita dell’individuo. Il ciclo, così, risulta ricorrente e solo in determinati casi lo si vede accelerato. In questo caso, infatti, è opportuno iniziare una cura specifica, con prodotti mirati, sempre però facendo riferimento al proprio medico di fiducia o specialista. 


Vediamo quindi nello specifico quali sono le principali cause della caduta dei capelli:

  • gli ormoni:  spesso i livelli ormonali possono condizionare il ciclo vitale dei capelli favorendone la caduta. Ecco perché in momenti quali la menopausa, l’andropausa o il post parto tendenzialmente le donne perdono più capelli; 
  • l’alimentazione: per quanto non possa sembrare ciò che si mangia influisce in maniera considerevole sulla salute dei propri capelli. Curare l’alimentazione si rivela, quindi, il primo passo per avere una chioma sana e forte; 
  • lo stress, il fumo e l'alcool: nemici per eccellenza dei capelli sono proprio questi tre elementi. Pare infatti che i risultati di un periodo di particolare stress - mentale o fisico che sia - si vedono anche dopo diversi mesi. Periodi di intenso studio o lavoro, l’eccessiva esposizione al sole e l’utilizzo di cappelli per proteggere il capo dal caldo e dal freddo non fanno altro che danneggiare la chioma; 
  • l’ambiente e l’inquinamento: esclusi i fattori endogeni, ci sono diverse cause esterne che favoriscono la caduta dei capelli. I raggi solari, l’inquinamento ma anche i prodotti che spesso si utilizzano per l’igiene della cute o le acconciature non fanno altro che danneggiare i capelli, provocandone la caduta.  

Chiariti quindi tutti i principali fattori che generano la caduta dei capelli è bene evidenziare cosa fare per evitarne la caduta. Ecco qualche pratico consiglio: 

  • fare impacchi pre shampoo utilizzando ingredienti naturali come il succo di aloe vera o l’amla, ricca di vitamina C; 
  • massaggiare il cuoio capelluto può essere una buona abitudine per rafforzare i capelli. Così facendo, infatti, si riattiva la circolazione favorendo anche la crescita del fusto; 
  • utilizzare prodotti testati per quanto scontato possa sembrare è una soluzione che potrebbe prevenire la caduta. Shampoo rinforzante, maschere fortificanti e, per l’appunto, anticaduta sono una valido rimedio; 
  • applicare fiale anticaduta con una media di 2 volte a settimana per un ciclo di 3 mesi; 
  • assumere integratori vitaminici del gruppo B, uniti però anche ai gruppi A, C, D, E ed H.

Per concludere è comunque bene evidenziare che oltre ai vari rimedi è sempre opportuno integrare con un nasa alimentazione: solo così i nostri capelli e il nostro intero corpo potrà funzionare in maniera perfetta. 

Prodotti anticaduta sullo store di Griffi

Inizio pagina
Reso Facile
Spedizioni in 24/48 h
Ritira in negozio
Confezione regalo
Campioni omaggio
Iscriviti alla newsletter
Hai bisogno di aiuto?
Griffi

Gentile utente,
il nuovo sito Griffi non è navigabile con Internet Explorer.
Internet Explorer non consente di utilizzare soluzioni di design e funzionalità moderne.

Utilizza Google Chrome, Mozilla Firefox o la più recente versione di Edge per una corretta esperienza di navigazione.

Gentile utente,
il nuovo sito Griffi non è navigabile correttamente con Microsoft Edge inferiore alla versione 17.
(Microsoft EdgeHTML engine < 17)

Aggiorna la tua versione di Edge o utilizza Google Chrome, Mozilla Firefox per una corretta esperienza di navigazione.

Continua comunque la navigazione